Ebook-Il segreto del Contatto Alieno

Ebook - Il segreto del Contatto Alieno - Messaggi alieni - Vinicio de Bortoli
Il prof. Vinicio de Bortoli dice: Ho rivevuto la tecnologia BCI da una specie umanoide che è molto simile a noi e che fa parte della federazione VAM. Nel 1984 insieme al mio collega il Prof. Ugo licinio abbiamo ricevuto e poi brevettato il primo sistema di decodifica delle onde cerebrali. La federazione dei VAM ci sta aiutando ad affrontare in futuro i Vaux ed evitare così all'umanità l'estinzione. I Vaux sono una specie di predatori dello spazio, il cui unico interesse è quello di Studiarci e indurci ad autodistruggerci con le nostre mani, per evitare di farlo di persona. Il rapporto che c'è tra noi e loro è simile a quello che c'è tra noi e un Orangotan,per alcuni di loro siamo delle scimmie in uno Zoo, e il pianetaTerra è una sorta di di riserva naturale.

Aforismi

Dicono che gli animali non hanno un'anima...bè, io non ci credo.
Se avere un'anima significa essere in gradi di provare amore, fedeltà e gratitudine, allora gli animali sono migliori di tanti esseri umani.
J: Herriot

IL CROLLO DEL VECCHIO MONDO E LA RIVOLUZIONE DELLE COSCIENZE

Evento volantino12 maggio 2012

Ore 20:30

Sala Meeting SPAZIO 147, Piazza Guala 147, Torino

Uno Editori Presenta:

2012 – 2019

IL CROLLO DEL VECCHIO MONDO E LA RIVOLUZIONE DELLE COSCIENZE

Le rivelazioni che cambieranno la storia…

Per la prima volta uniti in un’unica conferenza tre personaggi straordinari: Enzo Braschi, la Principessa Kaoru Nakamaru e Leo Lyon Zagami.

Avremo l’occasione di sentir parlare il noto comico televisivo, attore e scrittore Enzo Braschi che sarà fresco di pubblicazione del suo ultimo lavoro “L’albero di Nuvola” (a Maggio in libreria) e ci accompagnerà verso il percorso di crescita rappresentato dall’avvento dell’anno 2012. “La cosa più importante non è ciò potrebbe accadere nel 2012, ma come potrebbe essere la nostra vita dopo questo passaggio”.

La vita oltre la vita

 

Il Giornale Online

 

Intervista completa a Peter Fenwick, il neuropsichiatria inglese, che ha studiato il fenomeno della morte apparente.


Come è possibile vedere qualcosa, avere dei pensieri se il cervello non funziona? A questo intende rispondere la ricerca di Sam Parnia. A questo proposito, ci colleghiamo con il dottor Peter Fenwick, noto neuropsichiatra inglese, che ha collaborato agli esperimenti del dottor Parnia. Sentiamo da lui se ci sono stati sviluppi in questa ricerca.
Dottor Fenwick, in tal senso, a che punto è la vostra sperimentazione?
Mi consenta di spiegarle questo: quando il cuore si ferma, il cervello smette di funzionare, dopo 11 secondi non c’è attività logica. Se si chiede alla gente che ha avuto l’esperienza di pre-morte che cosa succede, dicono che quando il cervello cessa di funzionare ci si allontana dal corpo e si assiste al processo di rianimazione. Se riusciremo veramente a dimostrare che queste persone hanno acquisito delle informazioni nel momento in cui hanno abbandonato il loro corpo e il cervello non lavora più, saremo in grado di dire che la mente e il cervello non sono la stessa cosa. Durante l’esperimento avremo una telecamera che riprende il processo di rianimazione, così sapremo tutto quello che succede. Inoltre avremo un display a cristalli liquidi sopra il tavolo operatorio ma rivolto verso l’alto, insomma uno schermo piatto su cui appaiono dei disegni.

Puoi parlarci di questo? Voglio dire, di ciò che succederà esattamente nel 2012 e della differenza rispetto al nostro stato attuale?

 

James: Bene, innanzitutto permettimi di dire che la data del 2012 è più un momento culminante piuttosto che un avvenimento in se stesso. Il processo è in corso dal primo aggregarsi degli atomi in molecole, in stelle, in schiere angeliche e nella creazione umana. E' un processo che è... uno schema energetico inviato dalla Sorgente Primaria, e quindi si auto-replica con un’efficacia e una coerenza sempre crescenti.

La Terra è un pianeta insolito tra il misterioso numero di pianeti che costellano l’universo ed è piuttosto vitale di per sé. Sta avvicinandosi a un allineamento con quel campo luminoso della Sorgente Primaria che permette a un pianeta di modificare la sua frequenza dimensionale. Tutti noi, i pianeti e tutte le creature, stiamo ascendendo di dimensione nel tempo-spazio. Questa ascensione non è arbitraria e per nulla un capriccio. E', invece, il piano della Sorgente Primaria in azione.

strumenti